Integratori e Pillole Dimagranti

Integratori e pillole dimagranti per la pancia piatta: più i rischi che i vantaggi.

E’ possibile avere una pancia piatta e dei bei addominali tonici semplicemente prendendo una pastiglia  brucia grassi o una pillola dimagrante? In questo articolo, vediamo cosa aspettarci veramente dagli integratori e quali sono i rischi ad essi connessi.

Dimagrire con la pillola magica è il sogno di tutti. Forse è questo il motivo per cui il mercato è ormai invaso di ogni tipo di integratore che dovrebbe farci dimagrire senza dover passare ore di fatica in palestra o peggio ancora rinunciare a dosi abbondanti di  lasagne e pizza al formaggio.

Ma questi prodotti funzionano veramente? Ricordo ancora quando un giorno un amico di mezza età con abbondante pancetta mi disse con tono baldanzoso che sarebbe dimagrito in pochi giorni grazie ad un misterioso biscotto brucia grassi che gli aveva dato la solita amica. Bene, sapete già come andò a finire: la pancetta è ancora li.

Non esistono pillole magiche che fanno dimagrire. Indubbiamente ci sono sostanze che possono favorire certi processi metabolici e accelerare lo smaltimento dei grassi, come integratori che possono calmare la fame e aiutarci a mangiare meno. Ma da soli, questi prodotti non bastano a raggiungere l’obbiettivo di un ventre tonico e senza grassi. Vediamo assieme perché.

Il grasso addominale non è legato a quanto mangiamo o alle calorie.

Vi propongo, per iniziare, un semplice esercizio. Scrivete i nomi di tutti quelli che conoscete su un foglio e poi, leggendo la lista, riflettete su quanto mangiano e quanto sono grassi. Bene, troverete almeno due persone che mangiano quantità di cibo notevoli e non ingrassano, e almeno due persone che per quanto siano a dieta e facciano ore di palestra non riescono a scendere di peso.

Questo semplice esercizio dovrebbe farvi capire un punto importante. Il grasso addominale non è il risultato meccanico di quanto mangiamo o alle  calorie ingurgitate. Una volta si diceva che è la costituzione fisica che ci condanna a essere magri o grassi. Oggi, la scienza medica ha chiarito alcuni fattori importanti:

–          In alcuni casi, la pancetta è genetica, siamo cioè programmati per avere delle riserve di grasso addominale che sono utili al corpo per sopravvivere in caso di carestia;

–          Un metabolismo veloce tiene naturalmente magri, un metabolismo lento fa inevitabilmente aumentare di peso;

–          La tiroide, una ghiandola nel collo che regola tutto il metabolismo, ha un ruolo molto importante, tra l’altro anche nel nostro giro vita. Prima di rinunciare alla pizza, verificate col vostro medico che la ciccia addominale non sia segno di qualche patologia a questa piccola ma fondamentale ghiandola.

–          Fegato, stomaco e intestino giocano anche essi un  ruolo fondamentale. Un intestino pigro, ad esempio, crea spesso un ventre gonfio e di brutto aspetto. In questo caso, la palestra non serve. Bisogna agire sulla digestione e sulla dieta.

–          E’ inevitabile metter su ciccia con l’età, come è inevitabile che con l’età i muscoli si rilassino. I problemi di fitness di una signora di cinquant’anni vanno quindi gestiti in maniera diversa che quelli di una ragazza di venti.

Potremmo andare avanti per ore con questa lista. Ma credo che ormai il punto sia chiaro. Prima di prendere pastiglie, andate dal medico!  Il fitness serio inizia sempre con un checkup clinico per individuare cause e complicazioni, non con una formula magica venduta dal primo ciarlatano che passa per strada.

Gli integratori possono avere pesanti conseguenze collaterali e gravi controindicazioni

Come nel doping, così è per gli integratori per dimagrire: quelli che hanno effetti di un certo rilievo, hanno purtroppo anche gravi effetti collaterali. Vediamoli per  singola tipologia di integratori.

Integratori che danno senso di sazietà: creano disturbi intestinali, tra cui crampi e flatulenza. Riducono l’assorbimento di minerali.

Integratori che agiscono sulla tiroide: creano nervosismo, instabilità, tachicardie e aritmie, problemi a dormire.

Integratori che stimolano la diuresi: non solo non fanno dimagrire, ma fanno perdere sali minerali e nutrienti preziosi.

Integratori che stimolano la termogenesi: gastrite, stipsi, insonnia,  ipertensione, tachicardia, cefalea, ansia, fino all’emorragia cerebrale.

E quelli che non hanno particolari effetti collaterali? Bene, quelli sono normali nutritivi (come proteine o vitamine) ma in polvere. In sintesi, è come mangiare una bistecca, ma senza il piacere di una bella braciola fatta al barbecue in quanto l’avete sostituita con una pillola di proteine sintetiche, come gli astronauti!  Contenti voi, contenti tutti.

Integratori, chimica e alimentazione: attenzione a non farvi fregare

Non sembra, ma è tutta una questione di business. Nel 2003, l’industria degli  integratori dietetici cresceva al ritmo del 7% all’anno con un fatturato sui 120 miliardi di dollari (fonte: http://www.minerva.unito.it/Chimica&Industria/SR/Integratori/Integratori03.htm). Nel 2014, i prodotti dietetici venduti in farmacia crescono in Italia di un sorprendente 5% (fonte: http://www.aboutpharma.com/blog/2015/01/29/farmacie-nel-2014-mercato-stabile-piu-volumi-scende-il-fatturato-delletico/) nonostante la crisi economica!

Tra i fattori che hanno favorito questa crescita, non è un caso che figurano la riduzione dei controlli: quando l’integratore va venduto in farmacia su prescrizione medica, il fatturato del big business scende. Non vi sembra strano?

La verità è che la vostra ciccia addominale è un  grasso e grosso business dove ci mangiano parecchie persone, dalle multinazionali ai furbi gestori dei centri di medicina cosiddetta alternativa che non potendo vendere pillole vendono le vibrazioni dei loro mantra. Per cui, non fatevi fregare! Molti prodotti che vengono spacciati come sani non lo sono affatto, e molti prodotti che dovrebbero far dimagrire in verità fanno ingrassare.

Tornando agli integratori, dovrebbe essere ormai chiaro che:

–          Nell’ipotesi migliore, non hanno una particolare utilità, semplicemente sostituiscono prodotti naturali che possono essere assimilati molto meglio mangiando cibo fresco, come frutta, verdura, carne;

–          Nell’ipotesi peggiore, sono vere e proprie droghe che oltreché avere risultati limitati nel tempo, hanno gravi effetti collaterali e rischiano di farvi veramente ammalare, oltreché lasciarvi le vostre maniglie dell’amore e la pancetta sovrabbondante. Alla fine, sarete solo più poveri ed infelici, e senza risultati.

Pancia piatta: allora, che dobbiamo fare?

E’ molto semplice: ragionate con la vostra testa e non siate infantili. Nulla si ottiene senza sforzo. Rinunciate allo stregone, alle pillole magiche e agli sciamani, tornate alla realtà. Accettate il punto molto importante che senza strategie studiate e collaudate non si ottiene nulla, che i miracoli non esistono e che il dimagrimento è molto spesso anche una questione individuale.

Prima di cercare un buon programma di fitness, andate dal medico e fatevi fare le analisi. Cercate di capire se il vostro problema è legato a possibili patologie e disfunzioni. Se invece tutto è ok, e il medico vi da via libera, allora si, dieta e fitness possono funzionare.

Invece che di partire con pesi e esercizi fai da te, cominciate a disintossicarvi. Mangiate meglio e con migliori abbinamenti dietetici, eliminando prodotti troppo elaborati o ricchi, salse e salsine, grassi e farine raffinate. Abituatevi a mangiare frutta e verdura fresca, e cominciate a fare esercizio anaerobico, come camminare, yoga, ballo e ginnastica dolce.

E’ a questo punto che un buon programma di fitness vi può aiutare. Ve ne sono diversi  che non vi faranno morire di fame e che sono studiati da professionisti seri. Noi vi proponiamo il nostro.

Il nostro programma

Studiato dopo molti anni di esperienza dal nutrizionista ed esperto di fitness  Mike Geary, autore di un autentico best seller del mondo del fitness: “I segreti per avere un corpo magro e tonico”, il nostro programma riassume i punti che abbiamo visto sopra. Infatti:

–          Non fa uso di integratori o sostanze chimiche, ma si basa su una dieta a base di prodotti freschi e naturali;

–          Non vi farà morire di fame, ma mangiare meglio e con gli abbinamenti giusti;

–          Non vi farà morire di fatica, ma utilizzerà esercizi studiati apposta per il benessere integrale della persona;

–          Infine, tiene conto di aspetti molto importanti quali la motivazione e l’elemento psicologico.

Se desiderate saperne qualcosa di più, vi rinvio alla pagina di presentazione del programma.

Author: abworkout

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *